Ciao a tutti, lasciate che mi presenti: il mio nome è Francesca Colla e sono una Personal Trainer e Youtuber. La mia carriera lavorativa non è però iniziata così: i primi 7 anni della mia vita lavorativa li ho passati come infermiera. Questo mi porta ad avere un’attenzione più profonda di quello che il corpo umano e del suo funzionamento e spesso ad interrogarmi su quegli alimenti amici della dieta, ma che non sono poi così tanto amici del corpo come appunto i dolcificanti artificiali.

In questo articolo vediamo insieme cosa sono i dolcificanti artificiali, quali sono le loro caratteristiche e come utilizzarli correttamente in una dieta.

I dolcificanti fanno male? Come utilizzarli correttamente nella dieta flessibile
I dolcificanti fanno male? Come utilizzarli correttamente nella dieta flessibile
I dolcificanti fanno male? Come utilizzarli correttamente nella dieta flessibile

Che cosa sono i dolcificanti?

I dolcificanti sono particolari sostanze che vengono prodotte in laboratorio, con caratteristiche simili a quelle dello zucchero ma completamente privi di calorie (o quasi). Lo zucchero infatti è un alimento molto energetico: 100g di questo prodotto apportano in media 300 kcal! Ecco perché si tende a sostituire lo zucchero con i dolcificanti quando si è a dieta per dimagrire o si vuole dare una regolata alla propria alimentazione. Con qualche goccia o grammo di dolcificante, si può raggiungere lo stesso grado di dolcezza dello zucchero ma senza calorie. 

Come si realizzano i dolcificanti?

I dolcificanti vengono prodotti attraverso un processo di sintesi chimica che non esiste in natura e per questo sono artificiali. Attraverso la combinazione di molecole si è riusciti a creare delle sostanze molto più forti e dolci dello zucchero che non fanno ingrassare in quanto non vengono riconosciute dall’organismo e vengono di conseguenza espulse dall’organismo senza essere processate e quindi assimilate.    

Capite bene che, per chi segue una dieta o chi ha desiderio di regolare la propria alimentazione, si possono già ottenere degli ottimi risultati di dimagrimento/ricomposizione corporea solamente sostituendo lo zucchero con i dolcificanti. Ma è davvero sicura questa attività? Quanto è dannosa per il nostro fisico? 

I dolcificanti fanno male? Come utilizzarli correttamente nella dieta flessibile

I dolcificanti fanno male?

I dolcificanti quando non vengono usati con la testa possono fare male al nostro organismo e provocare scompensi poco piacevoli. L’uso eccessivo dei dolcificanti infatti può portare diversi effetti collaterali: 

  • disturbi gastrointestinali
  • problemi digestivi
  • orticaria e prurito
  • carie e debolezze nella cavità orale

I dolcificanti si possono trovare facilmente nelle bibite zero, ma anche in alimenti a cui solitamente non pensiamo, per esempio nelle proteine in polvere, nelle farine aromatizzate o nelle salse.

È facile quindi fare un uso improprio di dolcificanti senza nemmeno rendersene conto. Molti dei disturbi che abbiamo e cui non sappiamo dare spiegazione, potrebbero proprio essere dovuti ai dolcificanti. 

Per questo motivo ho deciso di mettermi alla prova e testare le mie teorie esattamente su di me nel mio video Youtube. I risultati sono stati a dir poco shoccanti. 

I dolcificanti fanno male? Come utilizzarli correttamente nella dieta flessibile

La mia esperienza

Ho deciso così di girare un video per il mio canale Youtube dove per una settimana sfido me stessa a non utilizzare alcun tipo di dolcificante nella mia alimentazione, nemmeno la stevia!

I risultati sono stati incredibili. Non avrei mai pensato di avere dei sintomi da sovradosaggio di dolcificante e invece il mio corpo in una settimana è cambiato moltissimo. 

È piuttosto normale che seguendo un’alimentazione sana e soprattutto volta a ottenere risultati fisici ed estetici, in cui il consumo di zuccheri (in particolare lo zucchero “bianco”) è ridotto rispetto al solito, ed i dolcificanti tendano ad essere molto presenti. Nel mio caso, seguendo una dieta flessibile, oltre alle classiche farine aromatizzate o alle gocce di “tic” consumavo parecchie bevande 0kcal e chewing-gum senza zucchero.

Alla lunga mi sono resa conto che tutto ciò mi stava portando ad accusare alcuni fastidi cronici, come aerofagia, gonfiore e difficoltà digestive.

Il motivo è presto detto: la salute del nostro intestino ed il nostro microbiota sono parametri molto importanti che regolano alcuni processi fondamentali del nostro organismo e sono legati alla nostra salute. 

Numerosi studi dimostrano come la disbiosi (ovvero uno stato di squilibrio microbico e quindi un’alterazione della nostra flora batterica) sia legata a numerose patologie. Ovviamente l’abuso di dolcificanti non ha una diretta e univoca correlazione con una cattiva salute del microbiota, ma può contribuire insieme ad altri numerosi fattori a peggiorarla.

Inoltre da questa esperienza ho migliorato moltissimo l’aspetto psicologico, poiché essere “schiavi” di qualcosa può essere dannoso a prescindere dal nostro benessere generale! La testa a volte gioca brutti scherzi e può non essere facile rendersi conto quando certe situazioni ci riguardi in prima persona. 

Nel mio video vedrete quindi:

  1. come ho affrontato questa settimana
  2. che tipo di benefici ne ho tratto
  3. come mi sono approcciata al reinserimento dei dolcificanti nella mia alimentazione

Fatemi sapere che ne pensate nei commenti e se vi è piaciuto lasciate un like! 😜

0 0 Voti
Article Rating

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni
0
Ti piace? Lascia un commento :)x
()
x